Ablazione.org – Terapia delle aritmie

A cura del Dr. Igino Contrafatto M.D. – Cardiac Electrophysiology – Salus Hospital – Reggio Emilia

Tecnologie

Tecnologie per l’Ablazione delle Tachicardie

L’Elettrofisiologia Cardiaca ha vissuto uno magnifico sviluppo dall’inizio degli anni ’90. Questo sviluppo è stato favorito dal progresso delle tecnologie in corso, oltre che dall’avanzamento delle conoscenze scientifiche mediche.

Il continuo aumento delle capacità di calcolo e la progressiva miniaturizzazione dei computer ha portato a Sistemi di Registrazione dei Segnali Elettrici Cardiaci (Poligrafi) sempre più potenti e sofisticati.

campo magnetici del mappaggio CartoI principi del GPS satellitare (Global Positioning System) sono stati utilizzati per localizzare la posizione di un elettrodo all’interno del cuore. Infatti, con l’utilizzo di tre campi magnetici o elettrici, applicati sulla superficie del torace del paziente, è possibile localizzare la posizione di una “sonda” (elettrodo) che è manovrata dentro il cuore.

Eco Intracardiaco Doppler vena polmonare dx infLe nanotecnologie hanno permesso di avere sonde ecografiche così minuscole da poter essere introdotte attraverso le vene fino al cuore e, quindi, ottenere immagini ecografiche chiare e preziose dall’interno stesso del cuore.

I sistemi di immagini radiologiche tradizionali si sono evoluti fino a permettere ricostruzioni tridimensionali in tempo reale delle cavità cardiache (Rotational Angiography).

L’impiego dell’energia a Radiofrequenza, per l’Ablazione delle tachicardie, che ha Cryo balloon vene polmonaridato l’impulso decisivo allo sviluppo dell’Elettrofisiologia Cardiaca Interventistica, ora si associa all’uso di altre forme di energie fisiche (Crio-energia; Laser; Ultrasuoni; Microonde), che in alcune circostanze potranno rendere più efficace l’ablazione delle tachicardie.