Ablazione.org – Terapia delle aritmie

A cura del Dr. Igino Contrafatto M.D. – Cardiac Electrophysiology – Milano – Reggio Emilia

Holter – ECG dinamico

HolterI disturbi del ritmo spesso sono di breve durata e non permettono di essere rilevati durante l’esecuzione di un elettrocardiogramma standard, in ambiente ospedaliero o nell’ufficio del medico. Pertanto, esiste la possibilita’ di registrare l’attivita’ elettrica del cuore in modo continuo per 24-48 ore con l’ecg dinamico secondo Holter.

Norman Jeff Holter era un geniale fisico che nel 1947 ha sperimentato il primo sistema di registrazione continua dell’ecg. Il prototipo era un marchingegno di 38 Kg, portato a spalla e

Norman Jeff Holter 1949

Norman J. Holter - 1947 - Prototipo di registratore continuo di ECG con trasmissione a distanza (38 Kg!)

utilizzava la trasmissione a onde radio. Ma con il passaggio dalle valvole termoioniche ai transistors e con l’avvento della registrazione su nastro, nel giro di pochi anni i registratori Holter divennero veramente portatili e nel 1965 cominciarono ad essere commercializzati da Bruce Del Mar.

Oggi la registrazione Holter ambulatoriale dell’ecg e’ uno degli esami cardiologici piu’ praticato ed efficace nei paziente che presentano sintomi con frequenza giornaliera.

La registrazione continua con Holter permette anche di raccogliere informazioni quantitative su alcuni tipi di aritmie; per esempio, fornisce il numero di battiti anomali (extrasistoli) nell’arco delle 24 ore e l’andamento della frequenza cardiaca durante le attivita’ quotidiane.

Inoltre, la registrazione continua dell’ecg puo’ documentare anche alcuni tipi di aritmia che non sono percepite dal paziente e che sfuggirebbero ad ogni diagnosi.
Tuttavia, nella maggior parte dei pazienti i sintomi da aritmia non hanno frequenza giornaliera e spesso si rende necessarrio un sistema di monitoraggio prolungato fino ad alcuni giorni o settimane (Event monitor).