Ablazione.org – Terapia delle aritmie

A cura del Dr. Igino Contrafatto M.D. – Cardiac Electrophysiology – Salus Hospital – Reggio Emilia

Fibrillazione Atriale e Demenza

A causa dell’invecchiamento della popolazione, la Demenza è diventato un problema in forte aumento, poichè interessa prevalentemente la popolazione anziana. La Malattia di Alzheimer è la forma più comune di Demenza negli anziani, responsabile di 60-80% dei casi, seguita dalla Demenza Vascolare, responsabile di 10-20% dei casi. La Demenza, in generale, tende ad aumentare con l’avanzare dell’età, il Diabete, l’Ipertensione, il Fumo e le infiammazioni sistemiche.

La Fibrillazione Atriale è l’aritmia più comune e, come la Demenza, la sua prevalenza aumenta con l’età. Inoltre, la F.A. è un fattore di rischio marcato per le Ischemie Cerebrali Tromboemboliche e interessa il 9% della popolazione fino alla settima decade di età. Allo stesso modo dell’associazione riscontrata per la Demenza, il rischio di avere Fibrillazione Atriale aumenta con l’età, il Diabete, l’Ipertensione e le infiammazioni sistemiche.
Ricerche recenti hanno mostrato un’associazione fra Fibrillazione Atriale e progressione della Malattia di Alzheimer. Inoltre, la F.A. è risultata associata a declino della Memoria, Decadimento Cognitivo e alla Demenza generica, anche nei pazienti senza precedenti di Alzheimer.

Incidenza di Demenza in base alla presenza di Fibrillazione Atriale.
Marcato aumento della Demenza in generale e in tutte le sue forme nei pazienti con Fibrillazione Atriale.

Reference: Heart Rhythm 2010